Aumento di capitale.

Il Consiglio di Amministrazione determina il prezzo di emissione delle azioni.

Asti – 25 gennaio 2013. Facendo seguito al comunicato stampa diffuso in data 27 dicembre 2012, si rende noto che il Consiglio di Amministrazione di Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. ha determinato le condizioni dell’aumento di capitale a pagamento deliberato dall’Assemblea Straordinaria del 27 dicembre 2012 in attuazione del mandato conferito (l’“Aumento di Capitale”).  In particolare il Consiglio di Amministrazione ha determinato in Euro 12,35 il prezzo di emissione delle nuove azioni (di cui Euro 7,19 a titolo di sovrapprezzo), all’interno del range di prezzo fissato dall’Assemblea compreso tra un minimo di Euro 12 ed un massimo di Euro 14,50, ha stabilito il numero massimo di nuove azioni rivenienti dall’aumento di capitale a pagamento in 4.043.019, il rapporto di opzione in n. 1 nuova azione ogni n. 9 azioni (detenute prima dell’aumento gratuito) ed ha determinato in Euro 20.861.978,04 l’ammontare nominale massimo dell’aumento di capitale a pagamento ed in Euro 49,9 milioni circa il controvalore complessivo massimo dello stesso.

Si prevede che l’offerta in opzione e al pubblico relativa all’aumento di capitale a pagamento possa avvenire nel corso del primo trimestre dell’anno in corso, subordinatamente al rilascio dell’autorizzazione della Consob alla pubblicazione del relativo prospetto informativo.  La data di inizio del periodo di offerta sarà comunicata successivamente con le modalità previste dalla legge.

Leave a Reply