Banca di Asti inaugura la Filiale Più di Rivoli

  • Post Author:
  • Post Category:News

Filiale Più di Rivoli

Venerdì 31 marzo tra le 17:30 e le 19:30 Banca di Asti accoglie i clienti e le persone interessate a visitare i locali della Filiale Più di Rivoli, in Corso Francia 1/a.

Il concetto di Filiale Più nasce da un’attenta ricerca dei bisogni della clientela che ha evidenziato l’esigenza di porre il cliente al centro dell’attenzione per interpretarne al meglio le esigenze e offrire un miglior livello di servizio e un’esperienza positiva all’interno dei punti vendita: più spazi privati per accogliere il cliente, ascoltare le sue esigenze e fornire consulenza specializzata a 360 gradi, dai finanziamenti agli investimenti, dalle assicurazioni ai conti correnti.

La filiale è dotata di casse automatiche per effettuare in autonomia le normali operazioni di prelievo, versamento e pagamento, con rapidità e semplicità a ogni ora del giorno e della notte: è infatti disponibile per i clienti delle Banche del Gruppo, Banca di Asti e Biver Banca, l’Area Più Veloce, operativa anche durante gli orari di chiusura della Banca.

La possibilità di effettuare le più frequenti operazioni bancarie in totale autonomia e a qualunque ora del giorno e della notte consente ai clienti di ridurre i tempi di attesa e beneficiare di una consulenza personalizzata da parte del personale della filiale.

Marco Cambursano, direttore della Filiale Più di Rivoli, insieme ai suoi collaboratori Marcello Maranzana vice direttore, Antonella Chichi, consulente investimenti, Marco Boschiero, Fabio Cuniberti, Erika Escosse, Filippo Sacco sono a disposizione per accogliere tutte le persone interessate a visitare e scoprire le possibilità che offre la nuova filiale  dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:20 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 16:10, in Corso Francia 1/a – Tel. 0119536679 – email rivoli@bancadiasti.it.

“Il nostro interesse per questo territorio è dimostrato dalla scelta di costruire proprio a Rivoli, una delle nostre Filiali Più – afferma Marco Cambursano – un forte investimento che siamo confidenti, porterà benefici e soddisfazione reciproci ai clienti, alla Banca e al territorio rivolese.

L’apertura di nuove filiali tecnologiche, l’innovazione degli strumenti di relazione con i clienti, anche a distanza, come il servizio di internet banking utilizzabile da tutti i computer, smartphone e tablet anche attraverso app, sono segnali di una banca sana e vitale che grazie a una gestione rigorosa  di sviluppo e controllo dei costi, sa produrre utili anche in periodi di forte crisi economica.

“Banca di Asti fa parte di un gruppo in forte crescita: oltre a ristrutturare le filiali esistenti in ottica di Filiali Più stiamo riorganizzando la rete di vendita che prevede l’apertura di nuove filiali, come Brescia e Genova per citare le ultime in ordine di tempo.”- afferma Fabrizio Mosca Goretta, responsabile dell’Area di Torino – “Negli ultimi 5 anni abbiamo assunto a livello di gruppo 230 giovani ed è in corso una selezione per nuove assunzioni nei prossimi mesi.”

Banca di Asti è la capogruppo del Gruppo Cassa di Risparmio di Asti di cui fanno parte anche Biver Banca, diffusa principalmente nelle aree di Biella, Vercelli, Novara e Valle d’Aosta e Pitagora SpA, società specializzata in finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio e della pensione.

Il gruppo bancario astigiano ha saputo cogliere negli ultimi anni, nonostante il perdurare della crisi economica, tutte le opportunità di crescita e di sviluppo. Alcuni numeri: oltre 450 mila clienti, serviti da 1860 dipendenti in 250 filiali bancarie distribuite in Piemonte, Lombardia, Valle d’Aosta, Liguria e nelle oltre 70 filiali Pitagora su tutto il territorio nazionale.

Inoltre i dati del progetto di bilancio consolidato 2016 attestano il quadro di solidità delle aziende del gruppo: gli indici di patrimonializzazione CET 1 ratio consolidato, pari al 12,93% e Total Capital Ratio consolidato pari al 15,79%, sono tra i più elevati del sistema bancario e ampiamente superiori ai requisiti minimi regolamentari; la raccolta complessiva è pari 16.280 milioni di Euro, i crediti netti a clientela sono  pari 6.901 milioni di Euro interamente rappresentati da impieghi economici a sostegno di famiglie e imprese. L’utile netto consolidato è pari 24,3 milioni di euro.

A livello individuale Banca di Asti presenta numeri di tutto rispetto: CET 1 Ratio:16,84%; Total Capital Ratio: 20,60%; raccolta globale: 10.686 milioni di Euro; impieghi economici a clientela: 5.160 milioni di Euro; utile netto: 19,5 milioni di Euro.