I pagamenti del futuro, lezione agli studenti delle scuole superiori.

  • Post author:
  • Post category:News
lezione agli studenti
Giovanna Boggio Robutti, Direttore Generale di FeduF e Massimiliano Barrocu, esperto di canali digitali, Banca di Asti

Si è svolto il 22 marzo scorso presso la Sala Convegni di Banca di Asti la lezione per le scuole secondarie di secondo grado dal titolo “Pay 2.0. Il denaro del futuro”, curata dalla Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio (FEduF).

All’evento hanno partecipato due classi del Liceo delle Scienze Umane, Opz. Economico Sociale, Monti; una classe del Liceo Classico Vittorio Alfieri; una classe dell’IIS Giobert; una classe dell’IIS Pellati di Nizza Monferrato per un totale di 100 studenti accompagnati dagli insegnanti.

L’incontro è stato trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook di Banca di Asti e sul Canale YouTube dove è disponibile per essere rivisto.

In apertura il Direttore Commerciale di Banca di Asti, Valter Faussone ha dato il benvenuto a studenti e insegnanti: “Siamo una Banca commerciale con l’ambizione di coniugare la propria storia con la modernità: il mondo della moneta elettronica e dei pagamenti digitali sono argomenti che trattiamo quotidianamente. Lo sforzo è quello di mantenere la nostra storia e nel contempo stare al passo con i tempi.” Banca di Asti, infatti, è impegnata nello sviluppo dei canali digitali e dei nuovi sistemi di pagamento perché ha da tempo capito che è in atto una vera rivoluzione nel modo di ricevere denaro e di pagare. A partire dall’e-commerce e dall’internet banking per proseguire con i pagamenti contactless e i nuovi pagamenti da mobile PtoP, i volumi stanno crescendo vertiginosamente. L’istituto di credito astigiano nel proporre ai propri clienti sempre nuovi strumenti, si preoccupa di diffonderne la conoscenza per favorire un utilizzo consapevole. A questo proposito Valter Faussone ha esortato gli studenti a riflettere sulla consapevolezza nell’utilizzo degli strumenti online, con particolare riferimento ai social media e alla pubblicazione di informazioni personali: “Vi invito fortemente e pensare prima di agire.”

La lezione è stata condotta da Giovanna Boggio Robutti – Direttore Generale di FEduF – e da Massimiliano Barrocu – esperto di canali digitali e nuovi strumenti di pagamento di Banca di Asti – e ha toccato argomenti molto sentiti dai giovani. E’ stato un viaggio alla scoperta di nuove forme di moneta e pagamenti elettronici: sono stati illustrati i processi collegati alla dematerializzazione del denaro e le innovative frontiere digitali del suo uso, con l’obiettivo di creare consapevolezza nell’utilizzo. E’ stato inoltre affrontato il tema del gioco d’azzardo con particolare attenzione alla modalità online, con la dimostrazione matematica della impossibilità di arricchirsi.

Le numerose domande da parte degli studenti e degli insegnanti, hanno spaziato dai temi della sicurezza dei pagamenti digitali, del funzionamento delle carte di credito e delle carte prepagate, degli acquisti online e della legalità, delle condizioni dei pagamenti elettronici per piccoli importi,  fino toccare ambiti come le cripto valute e i mercati finanziari,  argomenti che hanno indotto la platea a chiedere una sessione supplementare per approfondire anche questi argomenti.

La “Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio” costituita su iniziativa dell’Associazione Bancaria Italiana persegue scopi di utilità sociale promuovendo l’Educazione Finanziaria, nel più ampio concetto di Educazione alla Cittadinanza Economica consapevole e attiva, per sviluppare e diffondere la conoscenza finanziaria ed economica attraverso la creazione di contenuti originali, la realizzazione di strumenti innovativi, l’organizzazione di eventi e lo sviluppo di collaborazioni con le Istituzioni e il territorio.